Convento San Domenico Chieri Torino Frati Domenicani Edificato intorno a due chiostri Duomo Chiesa

http://www.conventosandomenico.it/

Convento San Domenico, Chieri, Torino. Arrivati a Chieri alla metà del ‘200, i frati domenicani iniziarono a costruire, in prossimità delle mura, la loro chiesa e l’annesso convento: è il grande complesso visibile ancora oggi nel centro della città. Edificato intorno a due chiostri, il convento conserva ancora molte tracce del primo edificio medievale, nei secoli fu ampliato e rimaneggiato e nel seicento assunse più o meno l’aspetto attuale: di questo periodo è soprattutto testimonianza la grande biblioteca, ancora oggi perfettamente conservata. La chiesa rappresenta, con il Duomo, il più significativo esempio d’arte gotica a Chieri. Anch’essa più volte modificata e arricchita delle cappelle laterali. Nel primo Seicento il pittore Guglielmo Caccia, il Moncalvo, lasciò nel coro e nella cappella del Rosario una testimonianza straordinaria della sua arte. In continuità con una tradizione ininterrotta di ospitalità, la comunità è aperta ad accogliere non solo i suoi amici o chi prende parte alle sue iniziative, ma anche gruppi che per le loro attività chiedono di usufruire degli spazi conventuali o persone che per motivi diversi hanno necessità di pernottare. Gli ospiti vengono accolti nella forestiera, un’ala dell’edificio recentemente ristrutturata, che può accogliere fino a trenta persone, in camere a due o più letti, tutte con servizi igienici e attrezzate per portatori di handicap. Il convento ha un’ascensore. Storia del convento, frati domenicani, ospitalità, attività ed eventi, orari della chiesa, sante messe, lodi e vespri

 

Annunci